Stai leggendo
Top 5 smartphone con budget di 100 euro

Top 5 smartphone con budget di 100 euro

di NicoPi11 agosto 2016

In questo articolo andremo ad analizzare 5 smartphone con Android, in una fascia di prezzo molto bassa, 100 euro.

Questa è una fascia di prezzo molto gettonata sia per chi ha bisogno di un secondo telefono (magari per lavoro e quindi più da “combattimento) sia per quelle persone che magari vedono lo smartphone come uno strumento utile ma che non necessitano dell’utilizzo di tutte le funzionalità che a noi “Geek” piace utilizzare ogni giorno.

Detto questo partiamo!

Top 5 smartphone: ecco i migliori smartphone a meno di 100 euro e con Android

Motorola Moto E 2015

moto-e-2015

Il Motorola Moto E è sempre presente all’interno di tutti i nostri consigli per quanto concerne gli acquisti.

Si tratta di un prodotto che vale davvero la pena acquistare per via delle sue caratteristiche tecniche davvero interessantissime.

Moto E dispone di uno Snapdragon 410 quad-core a 1,4Ghz affiancato ad 1GB di RAM.

Per quanto concerne invece la memoria è da 8GB che è possibile espandere mediante MicroSD.

Interessante anche lo schermo, non per risoluzione, ma per resa grafica. E’ un pannello IPS con una grandezza di 4,5” e con una risoluzione di 540 x 960 pixel. La parte multimediale invece non è proprio il massimo, ma dato il prezzo di 90 euro va bene. La fotocamera principale è da 5 megapixel mentre quello anteriore da 0,6, quindi quasi una VGA.

Huawei Y6

HuaweiY6 Nero

Huawei Y6 è uno di quei smartphone che non ti aspetti. Infatti nonostante il prezzo basso è uno smartphone davvero molto valido, molto completo da tutti i punti di vista.

Parlando di numeri Huawei Y6 è uno smartphone che offre al suo interno un SoC Qualcomm Snapdragon 210, con Cortex A7 affiancato da 1 GB di memoria RAM.

La memoria interna è da 8GB espandibile però tramite MicroSD.

Forse la parte migliore di questo smartphone è lo schermo. Si tratta di un pannello da 5 pollici con una risoluzione HD con densità di 294 ppi.

La fotocamera è appena sufficiente: quella principale è da 8 megapixel mentre quella anteriore è da 2 megapixel. Per quanto concerne il softwarea bordo abbiamo Android nella versione 5.1 Lollipop, che non sarà aggiornato a Marshmallow.

La batteria è da 2200 mAh che dovrebbe garantire una giornata di autonomia sotto poco stress.

Wiko Rainbow Jam

LG H410 Wine Smart

Wiko Rainbow Jam è uno smartphone della casa francese con caratteristiche tecniche davvero molto interessanti, è uno smartphone più che altro equilibrato che offre delle perfomance, in confronto al prezzo, importanti. Wiko Rainbow Jam è uno smartphone che offre un SoC MediaTek quad-core a 1,3GHz con Cortex A7, che offre delle perfomance modeste, per quanto concerne la memoria abbiamo 1GB di memoria RAM mentre 8GB per quanto concerne la memoria interna che però è espandibile tramite MicroSD. Lo schermo è come il Huawei Y6 alla fin fine. Purtroppo anche in questo caso la fotocamera è appena discreta, non è niente di che infatti ne su carta ne sulla vita reale. Il sensore principale è da 8 megapixel, mentre il sensore anteriore è da 5 megapixel. A bordo, anche in questo caso, abbiamo Android nella versione 5.1 Lollipop, che insieme al software ben ottimizzato da parte di Wiko, al processore poco energivoro di risorse e soprattutto alla batteria da 2000 mAh (pochi solo su carta) offre un buon compromesso fra prestazioni e consumi energetici. Insomma, per 90 euro non si potrebbe chiedere di meglio.

LG H410 Wine Smart

LG H410 Wine Smart

Vi ricordate quando una volta voi dovevate andare a comprare il telefono per un vostro parente e lui ti diceva: mi raccomando, con lo sportellino! Purtroppo al giorno d’oggi è un po’ sparita, ma ecco che LG proprio l’anno scorso ha lanciato questo dispositivo, immagine un Motorola Razr ma smartphone e un pochino più doppio. Partiamo col dire che la scheda tecnica non è entusiasmante ne tanto meno le perfomance o sono, ma sicuramente per la fascia di mercato alla quale è dedicata questo smartphone abbiamo delle perfomance di tutto rispetto, anche perché probabilmente questo smartphone, per chi entrerà in questo mondo, sarà il primo di una lunga serie. Ma snoccioliamo un po’ di dati: il processore di questo smartphone è uno Snapdragon 210, di conseguenza davvero niente di che dato che viaggia ad 1,1GHz. La memoria RAM è di solo 1GB mentre quella interna è di 4, fra l’altro solo 1,5 è disponibile all’utente, quindi attenzione quando andate ad installare le applicazioni..dovrete un po’ scegliere! La batteria è da 1700 mAh ed alimenta uno schermo da 3,2” con risoluzione 480×320 pixel IPS, l’autonomia è nella media. A bordo abbiamo Android Lollipop 5.1. Il reparto multimediale è scarso: fotocamera principale da 3 megapixel e anteriore da 0,3 (VGA) però per 90 euro davvero non ci possiamo lamentare!

LG K4

LG-K4

DI LG K4 ne abbiamo proprio parlato ultimamente in un alto articolo, ma dato che stiamo parlando di un prodotto interessante e che soprattutto va a pennello con la ista che vi stiamo consigliando non possiamo far altro che parlarne di nuovo: stiamo parlando di uno smartphone leggero e compatto, che offre ad un buon prezzo delle perfomance modeste e un’estetica più che valida, ma parliamo di numeri. LG K4 al suo interno ha un SoC MediaTek MT6735M con Cortex-A53, non brilla per perfomance ma riesce ad avere un buon compromesso anche per quanto concerne i consumi, soprattutto affiancato ad 1GB di memoria RAM. La memoria interna è da soli 8GB, davvero pochini, però abbiamo la MicroSD fino a 32GB di conseguenza foto e video possono andare tutte li senza problemi. Ma non è finita qui, LG K4 infatti offre anche uno schermo con una grandezza di 4,5 pollici con una risoluzione di 480 x 854 pixel, quest’ultimo sfrutta la tecnologia IPS per degli angoli di visuale davvero molto interessante. Purtroppo quello che decade un po’ in LG K4 è il reparto multimediale, e più precisamente quello fotografico; il sensore principale soprattutto è solamente un 5 megapixel mentre il sensore secondario è da 2 megapixel, presente comunque il flash led per la fotocamera principale. A bordo abbiamo Android nella versione Lollipop, che difficilmente verrà aggiornato, e una batteria da 1940 mAh che grazie al SoC poco energivoro e allo schermo a bassa risoluzione offre un’autonomia di tutto rispetto.

Riguardo al nostro autore
NicoPi
Amministratore e co-fondatore del sito. Tecnico informatico presso una software house e studente di Ingegneria a Padova. Appassionato di grafica, fotografia, Photoshop, AfterEffect, ecc ecc