Stai leggendo
Problemi di Windows 10 dopo cambio hardware: come risolverli

Problemi di Windows 10 dopo cambio hardware: come risolverli

di Khaled Hechmi6 agosto 2016

Per mesi Windows ha martellato i nostri desktop chiedendoci di aggiornare il sistema operativo a Windows 10 e, quando molti di noi l’hanno fatto, ecco che son cominciati a sorgere alcuni pensieri o dubbi sul futuro della nostra piattaforma.

Ad esempio, chi si troverà nelle condizioni di dover cambiare scheda madre, si è giustamente chiesto come potrà mantenere attiva la versione gratuita di Windows 10, considerando anche che dal 1 agosto, per effettuare l’aggiornamento, toccherà sborsare ben 119 dollari alla Microsoft.

Il tutto perché, per quanto concerne questa ultima versione del suo OS, la casa di Bill Gates ha scelto di archiviare le classiche chiavi di attivazione utilizzando una licenza digitale.

Attivazione di Windows 10 dopo cambiamento hardware: come risolvere

come risolvere il problema dell'attivazione di windows 10 dopo aver cambiato hardware

Nei mesi scorsi vi abbiamo mostrato come attivare Windows 10 senza utilizzare crack o seriali ma si tratta di una soluzione drastica in quanto la licenza è già in possesso in questo caso.

Se anche voi state pensando di effettuare delle modifiche al vostro hardware, senza per questo perdere la vostra versione gratuita dell’OS, sarete contenti di sapere che la Microsoft ha pensato ad un regalo per voi. Grazie all’ultimo aggiornamento di Windows – il Windows 10 Insider Preview Build 12371 – potrete infatti usufruire di una funzione di risoluzione problemi pensata proprio per contrastare i problemi relativi all’attivazione di Windows 10 in seguito a modifiche hardware, come nel caso di un cambio di scheda madre o di disco rigido.

Per avere questa possibilità, però, dovrete collegare il vostro account Microsoft alla licenza digitale di Windows 10: una cosa che teoricamente dovrebbe avvenire in automatico, nel momento in cui accedete al vostro account Microsoft con Windows 10. In ogni caso, è sempre meglio controllare ed eventualmente collegare l’account alla licenza digitale in modo manuale. Per farlo, dovrete aprire il menu Impostazioni e andare su Protezione, su Attivazione, per poi fare clic su Aggiungi un account Microsoft. Fatto questo, dovrete probabilmente inserire la vostra password per confermare l’avvenuto collegamento fra l’account e la licenza di Windows 10.

Una volta fatto questo, se dovessero presentarsi problemi di riattivazione di Windows 10 successivamente ad un cambio di hardware, potrete risolverli andando nuovamente su Impostazioni, poi su Aggiornamento e Protezioni, e infine su Risoluzione Problemi: una volta che avrete aperto questa sezione, potrete mettere la spunta sulla voce “Ho cambiato hardware su questo dispositivo di recente”, accedere al vostro account Microsoft inserendo la password e attivare la nuova componente hardware dalla lista che vi si aprirà.

Come risolvere gli altri problemi di Windows 10

Negli scorsi mesi ci siamo anche occupati su come risolvere il problema dello schermo nero su Windows 10. Purtroppo neanche la parte audio è immune da problemi di gioventù: per questo motivo sapere come risolvere i problemi audio di Windows 10 potrebbe tornarvi sicuramente utile.

Riguardo al nostro autore
Khaled Hechmi
Sono un grande appassionato di tecnologia fin da piccolo: spendo il mio tempo libero tra PC, Xbox e Sport. Studente al 3° Anno di Informatica presso l'Università degli Studi di Milano Bicocca, IT Consultant per una multinazionale francese.