Stai leggendo
Wearable Technology: vanno a ruba i dispositivi elettronici da indossare

Wearable Technology: vanno a ruba i dispositivi elettronici da indossare

di Vittorio Tiso26 luglio 2016

Tra braccialetti che contano i passi, T-shirt 2.0 e cuffie senza fili, le tecnologie indossabili, modellandosi intorno al corpo umano che funge da supporto naturale al loro funzionamento, contribuiscono a far diventare il computer sempre presente nelle vite di tutti noi. Inserita all’interno del settore del mobile computing, la wearable technology è stata accolta con gran favore dal mercato, che si prepara a fare spazio ad una nuova generazione di dispositivi high tech.

fitbit flex

Il crescente successo della Wearable Technology

Prodotti da grandi aziende e piccole startup poco prima degli smartwatch, gli smartband sono pratici braccialetti per il fitness in grado di calcolare le calorie bruciate e monitorare l’attività fisica ed il sonno.

Ci sono poi le cuffie wireless o cordless, sistema senza fili per ascoltare musica, giocare con i videogiochi o vedere film. La distanza entro la quale le cuffie wireless sono in grado di funzionare dipende sostanzialmente dal sistema utilizzato per trasmettere il segnale audio. I modelli che sfruttano un sistema ad infrarossi garantiscono una buona qualità audio ma hanno una portata piuttosto limitata, mentre i modelli a radiofrequenza sono decisamente più efficaci, con un raggio d’azione che arriva a 100 metri. Alcune cuffie funzionano tramite Bluetooth, consentendo di collegarsi a computer e smartphone senza ricorrere a ricevitori esterni.

Apparecchi con display che si indossano, i cosiddetti smart glasses sono esemplificativi di come potrà funzionare la famosa realtà aumentata, in quanto aggiungono informazioni a ciò che l’occhio umano riesce a vedere e sono in grado di creare situazioni di realtà virtuale. Il loro costo, tuttavia, è estremamente elevato, pari a quello di uno smartphone di fascia alta.

Sono stati lanciati sul mercato anche i caschi elettronici che, se non indossati o non correttamente allacciati, bloccano l’avvio del motore della moto, e le magliette 2.0, dotate di sensori integrati per monitorare l’attività cardiaca, la respirazione e la temperatura corporea.

Accessori indossabili come berretti con luce incorporata, guanti di lana Bluetooth per il cellulare ed auricolari luminescenti rappresentano ottime idee regalo per tutti i gusti e tutte le tasche. Per ulteriori spunti, vi invitiamo ad accedere alla seguente pagina:

Riguardo al nostro autore
Vittorio Tiso
Il fondatore di OutOfBit. Perito informatico, Dottore in Economia e Commercio, lavoro nel settore finanziario presso una famosa multinazionale. Dedico il mio tempo libero a tecnologia e sport.