Stai leggendo
iPhone 7: nessun cambiamento estetico, ecco tutti i dettagli

iPhone 7: nessun cambiamento estetico, ecco tutti i dettagli

di Mistex Bill25 giugno 2016

Continuano a susseguirsi le indiscrezioni per quanto concerne l’attesissimo iPhone di settima generazione della casa produttrice Apple. Da qui fino a settembre, mese di presentazione del prossimo melafonino, sarà senz’altro un fiorire sempre di più di rumors più o meno veritieri.


iPhone 7

iPhone 7 sarà realmente diverso oppure no?

Stando a rivelazioni che per l’ennesima volta provengono dall’affidabilissimo Wall Street Journale che, già nei giorni scorsi aveva parlato del nuovo dispositivo della Mela Morsicata, sembra sempre più improbabile che il colosso californiano effettuati cambiamenti importanti rispetto al predecessore sul prossimo Apple iPhone 7.

Secondo uno dei più importanti quotidiani presenti sul territorio Americano, in poche parole, la compagnia californiana sarebbe orientata a confermare nuovamente per il nuovo iPhone il form factor dei predecessori, con due versioni rispettivamente equipaggiate di un pannello touchscreen da 4.7 pollici – varante standard e 5.5 pollici – modello Plus.

Qualche piccolo cambiamento ci sarà, tra i più importanti troviamo: spessore ridotto e resistenza all’acqua, dato che molto probabilmente fa intuire come la presa per le cuffie verrà effettivamente eliminata. Sarò il plug Lightnining, la sede che al momento ospita non altro che il cavo per il collegamento del caricabatterie al computer, il nuovo punto dove poter utilizzare gli auricolari.

Il Wall Street Journal ha inoltre fatto sapere che la vera rivoluzione avverrà solamente il prossimo anno, giusto in tempo per l’anniversario numero dieci del melafonino. Questo comunque non sta di certo a significare che il prossimo iPhone 7 di Apple sarà un dispositivo con poche novità.

Mettendo da parte l’estetica, il nuovo melafonino infatti presenterà un po’ di differenze da quello attualmente presente sul mercato. Si parla di un pannello OLED e una cornice di parecchio ridotta, mentre il pulsante Home dovrebbe venire sostituito da un tasto virtuale che fungerà anche da lettore di impronte digitali posto nella parte bassa dello schermo.

 

 

Altro cambiamento riguarderà lo storage del dispositivo: addio ai 16GB, l’entry-level partirà finalmente da 32GB. Per oggi è tutto cari fan di Outofbit. Non rimane che aspettare altri dettagli per vedere se tali indiscrezioni verranno nuovamente confermate oppure no. Voi che vi aspettate dal prossimo dispositivo di punta dell’azienda californiana? Sarà rivoluzione oppure no?

 

Riguardo al nostro autore
Mistex Bill