Stai leggendo
Meizu M3: lo smartphone migliore sotto i 100€!

Meizu M3: lo smartphone migliore sotto i 100€!

di Elisa Ceccarelli30 aprile 2016

Creare uno smartphone di buon livello a un prezzo alla portata di tutti, rappresenta una sfida difficile da vincere. Non per Meizu che con il suo Meizu M3 è riuscita a creare il miglior terminale possibile da mettere in commercio a un prezzo inferiore ai 100 Euro. Le caratteristiche tecniche di questo terminale, infatti, pur ovviamente non potendo pareggiare quelle dei top di gamma dei vari vendor, sono specifiche capaci di soddisfare le esigenze di chiunque voglia avere un terminale per un uso quotidiano “normale”, senza incappare in brutte sorprese. Subito dopo il salto, tutte le specifiche tecniche di questo terminale che si presenta con il bigliettino da visita di entry level, ma che nasconde qualcosa di più.

meizu


Meizu M3: non chiamatelo “di fascia bassa”

E’ un terminale dal prezzo di fascia bassa, la cosiddetta categoria “entry level”, ma che al suo interno potrà darvi qualcosa di più: probabilmente si tratta di uno dei migliori terminali in circolazione nella fascia sotto i 100 €.

Il terminale, presenta una dotazione hardware discreta, infatti ha un processore octa-core Cortex-A53 a 1,5 Ghz e GPU Mali-T860MP2, con una memoria RAM da 2 Giga per nel caso dell’M3 da 16 giga, mentre addirittura da 3 Giga per la versione da 32 giga.

La fotocamera è da ben 13 MP con doppio flash led, mentre quella frontale per i selfie è da 5 MP. Non manca un lettore di impronte digitali, come per i fratelli ben più costosi.

Il prezzo di questo terminale, per la versione da 16 giga, è al cambio di soli 81 €, mentre la versione da 32 giga con 3 giga di Memoria Flash, è di 208 €.

Meizu M3: arriverà anche in Italia?

Arriviamo ora alle brutte notizie. Per il momento Meizu non ha ancora deciso se commercializzare questo device anche in Europa, chi volesse acquistarlo dovrebbe farlo – a suo rischio e pericolo “economico” – tramite i canali  cinesi e indiani.

Riguardo al nostro autore
Elisa Ceccarelli