Stai leggendo
Apple Watch 2: probabile presentazione al WWDC 2016

Apple Watch 2: probabile presentazione al WWDC 2016

di Elisa Ceccarelli9 aprile 2016

Apple ormai ha ingrandito di gran lunga il suo bacino commerciale: se si pensa alla mela di Cupertino, infatti, non si pensa più solamente all’iPhone o al Mac, ma anche agli iPad e agli Apple Watch. Proprio riguardo l’Apple Watch 2, la cui presentazione dovrebbe essere più che imminente, abbiamo appena ricevuto una succosa indiscrezione. Subito dopo il salto, tutte le info sulla probabile presentazione dell’Apple Watch 2, le sue possibili caratteristiche tecniche e le novità rispetto al primo modello di orologio smart presentato dall’azienda comandata da Tim Cook.

Apple Watch 2


Apple Watch 2: la presentazione ci sarà prima di quanto pensiate

La presentazione del nuovo orologio smart di Apple ci sarà ben prima di quanto voi immaginiate. A darne notizia l’analista Brian White di Drexler Hamilton, da sempre vicino alle cose di casa in Cupertino e di recente rientrato da un viaggio in Cina, dove il dottore potrebbe aver preso i giusti contatti per avere informazioni il più dirette possibili. Nella sua notizia, Brian White, ha infatti confermato la probabile presentazione della seconda generazione di Apple Watch nel corso del WWDC (World Wide Developer Conference di Apple).

Quali le probabili caratteristiche del nuovo Apple Watch

Le caratteristiche tecniche del nuovo orologio di Apple sono, ovviamente top secret ma non mancano le succose indiscrezioni.

La più interessante parla di un possibile modulo Wifi che permetterebbe al nuovo gioiello dell’azienda con sede a Cupertino, di essere ancor più indipendente dall’iPhone, consentendo nell’immediato lo sviluppo celere di un ecosistema di applicazioni che ne consentirebbero ancora maggiori sviluppi.

Secondo Brian White, però, la vera novità di questo device, riguarderà un fattore estetico, ovvero le dimensioni del terminale. Sarà, sempre secondo la notizia dell’analista, più sottile del 20 o 30 %.

Potrebbe, inoltre, essere presente una videocamera per Facetime, per le videochiamate di casa Apple.

Tutto, però, per il momento è ancora nella stagione dei “forse”.

Riguardo al nostro autore
Elisa Ceccarelli