Stai leggendo
Ripristino di sistema in Windows 10 | Guida

Ripristino di sistema in Windows 10 | Guida

di reddark7 settembre 2015

Nella circostanza in cui abbiate installato Windows 10 sul vostro pc o qualora abbiate effettuato l’aggiornamento al nuovo sistema operativo da Windows 8 a Windows 7, è opportuno tenere presente quali sono le funzioni da abilitare e quali quelle da disabilitare. A tal proposito, nella guida odierna segnaliamo come eseguire il ripristino di sistema in Windows 10.

Ripristino di sistema in Windows 10 Guida

Cos’è il ripristino di sistema in Windows 10?

Una storica funzione del sistema operativo di Microsoft, il cui scopo principale consiste nel far ritornare il computer allo stato precedente.


Quand’è che occorre fare affidamento al ripristino di sistema? Principalmente, a fronte di problemi inaspettati. Nella circostanza in cui l’installazione di un software modificasse qualche opzione o se il sistema operativo andasse incontro a rallentamenti imprevisti, è opportuno ricorrere al ripristino di sistema con l’obiettivo che tutto funzioni nuovamente bene.

ripristino di sistema in Windows 10

Vediamo quindi quali sono i passaggi della guida inerente al ripristino di sistema in Windows 10 che, di default, è disattivato. Quindi dovete riattivarlo. Con ogni probabilità, questo aspetto è dovuto al fatto che il “Colosso di Redmond” consideri decisamente superata questa funzione di recupero, non a caso rimpiazzata dalla cronologia di file, deputata al recupero delle versioni precedenti dei file modificati, ed in ultimo dal “reimposta PC”, presente all’interno della sezione “aggiornamento e sicurezza” delle impostazioni.

Come operazione, il ripristino dell’opzione “reimposta PC” è una sorta di reinstallazione che rimuove le applicazioni ed i programmi, mentre il tradizionale ripristino di sistema è decisamente più veloce e non ci sono rischi di cancellare file e programmi.

Per l’attivazione del ripristino di sistema, questi sono i passaggi della guida:

  • Aprite il “Pannello di Controllo
  • Recatevi prima in “Sistema” e subito dopo all’interno delle “Impostazioni di Sistema Avanzate
  • Una volta giunti nella “scheda di protezione del sistema”, visualizzerete la lista completa dei dischi installati e verificherete se la protezione risulta abilitata o disattivata
  • A questo punto, dopo aver selezionato il disco di sistema, premete prima sul pulsante “Configura” e poi su “Attiva”. Tenete conto che lo spazio di archiviazione disponibile al ripristino del sistema è connesso alla capienza del disco di riferimento. In linea di massima, il parametro è compreso tra i 5 GB ed i 10 GB
  • Ora, non vi resta da far altro che cliccare prima su “Applica” e poi su “Ok
  • L’ultimo passaggio della procedura consiste nell’entrare nella schermata di protezione di sistema e nel premere il pulsante di “Ripristino”, selezionando data e orario in cui il pc funzionava correttamente

Per concludere la guida su come procedere al ripristino di sistema in Windows 10, è di estrema utilità per risolvere in tempi celeri tutta una serie di problemi piuttosto routinari. Non avrete più bisogno di cercare in internet la soluzione del problema.

Riguardo al nostro autore
reddark