Stai leggendo
World Of Warcraft: Warlords Of Draenor – Recensione

World Of Warcraft: Warlords Of Draenor – Recensione

di NicoPi4 gennaio 2015

Una nuova espansione di cui si attendeva da tempo immemorabile l’attesa: il risultato, ancora offerto da Blizzard Entertainment, è certamente in grado di surclassare ogni DLC precedente.

world of warcraft


Warlords Of Draenor, un’espansione top di gamma

Se mai Blizzard Entertainment avesse conservato del potenziale inespresso, risulta più che ovvio come quest’ultimo si sia riversato nell’ultima espansione dedicata al poderoso universo di World Of Warcraft, Warlords Of Draenor. Le aspettative dei fan sono state soddisfatte appieno, riproponendo con il nome di Draenor un luogo che i giocatori di lunga data conosceranno come Terre Esterne, offrendoci quindi un’avventura in un mondo parallelo in cui però non testimoniamo ad una riproduzione pedissequa dello spazio di gioco originale, bensì ad un concept rivoluzionato e ricostruito dalle basi. Grazie alla presenza del nuovo engine grafico, Warlords Of Draenor può spingersi fino al ridimensionamento ed al re-design degli sfondi poligonali e delle texture, che non rendono il fatto di vincolare l’avventura ad un modello di gioco “terrestre” un vizio del titolo, bensì un punto a favore.

Grazie alla sempre maggiore complessità esplorativa ottenuta, questa espansione di World Of Warcraft contiene rompicapi, subquest, aree da esplorare in acqua, il tutto in grado di trasmettere un discreto senso di reverenza grazie a grafiche potenziate ed in grado di rendere i paesaggi, da Torvaluna alle nevi di Fuocogelo, una sensazione irripetibile. Nonostante il gameplay non riveli granché di nuovo, è stato reso particolarmente godibile da alcuni espedienti studiati da Blizzard nel tempo, tra cui la presenza di veicoli e la suddivisione del gioco in capitoli tematici, con delle cinematiche utili a dare senso di progressione al giocatore. Anche il nuovo leveling viene gestito secondo differenti parametri, grazie all’accumulo di Exp Points attraverso il rinvenimento di tesori, PvP, debellamento di mostri, etc., fino ad ottenere un arsenale del tutto adeguato alle caratteristiche belliche del giocatore.

La mitologia di World Of Warcraft

Non mancano, in Warlords Of Draenor, i colpi di scena gestiti nell’ambito della cornice mitologica tipica del gioco. La sceneggiatura fa susseguire, a ritmo serrato, nuovi cliffhanger e scoperte su personaggi che immaginavamo ormai conosciuti, aprendo invece a nuove sfaccettature interpretative. Non siamo dunque più fermi all’Orda di Ferro ed ai suoi signori, ma si va oltre cercando un nuovo approccio al genere MMORPG, senza tralasciare, come abbiamo notato, i dettagli tecnici. Non mancano elementi quali la presenza delle guarnigioni, che potranno essere sfruttate per costruire un esercito a misura di giocatore, con fortilizi e risorse del tutto inedite, come quelle che porteranno all’ampliamento di cavalcature disponibili ed oggetti per transmogrificare. Vi sarà poi un assegnarsi di missioni, ai nostri fedelissimi sudditi, che renderà l’esperienza di Draenor un coacervo di sotto-giochi nel gioco, elemento che non può che essere apprezzato. Un titolo, quindi, parecchio epifanico e ricco di zone da esplorare, grafiche e mood emozionanti, il tutto in un setting che non finisce di deludere: World Of Warcraft torna ad essere uno dei videogame dell’anno, a tempo dovuto. Voto finale: 9

Riguardo al nostro autore
NicoPi
Amministratore e co-fondatore del sito. Tecnico informatico presso una software house e studente di Ingegneria a Padova. Appassionato di grafica, fotografia, Photoshop, AfterEffect, ecc ecc