Stai leggendo
Xiaomi Mi4: la nostra recensione completa | Articolo e Video

Xiaomi Mi4: la nostra recensione completa | Articolo e Video

di Vittorio Tiso13 dicembre 2014

Ero alla ricerca di uno smartphone performante, qualitativamente rapportabile ai migliori top di gamma e con un prezzo non troppo elevato, la mia scelta? Xiaomi Mi 4, ecco la recensione completa comprensiva di videorecensione.

Ormai un mese fa mi sono messo alla ricerca di un telefono in grado di sostituire il mio Nexus 5, dopo la deludente esperienza con Lollipop. Ho trovato la risposta a tutte le mie domande in Xiaomi Mi4, uno smartphone che mi ha stupito fin dal primo momento.

Xiaomi-Mi4-(7)


Recensione di Xiaomi Mi4:

Confezione:

Xiaomi pone sempre l’attenzione sull’impatto ambientale dei propri prodotti, per questo le confezioni, e quella di Mi 4 non fa eccezione, sono realizzate in materiale riciclato. Oltre a questa nota andiamo a dire che il contenuto della scatola si limita ad essere quello strettamente essenziale, troveremo il classico caricabatterie da parete (con adattatore per prese europee), il cavo microUSB-USB e poca manualistica in cinese. Da segnalare la mancanza dell’accessorio per l’apertura del carrellino della SIM.

voto 6

Hardware:

xiaomi mi4 costruzione scocca interno

Non ci dilunghiamo ad elencarne le specifiche tecniche complete che trovate qui, vi diciamo semplicemente che il processore quad-core Qualcomm Snapdragon 801 e i 3 GB di RAM rendono il telefono una scheggia che scorre fluida fra le varie schermate senza rallentamenti ed impuntamenti. L’hardware è paragonabile a quello dei top di gamma e non fa assolutamente rimpiangere i brand più famosi (nel mercato europeo).  I tagli di memoria disponibili sono 16 e 64 GB, il formato ideale dipenderà dalle vostre necessità ma non dimenticate di considerare l’impossibilità di espandere la memoria tramite microSD. La connettività è uno dei punti discutibili di questo smartphone, pensato per il mercato cinese, Xiaomi Mi4 non supporta le reti 4G europee ma è in arrivo entro la fine dell’anno il modello compatibile, il segnale della connessione H+ risulta però stabile e potente. A questa si aggiungono le connettività Wi-Fi a/ac/b/g/n, il Bluetooth 4.0 e la porta Infrarossi che ci permetterà di utilizzare il telefono come telecomando per TV e condizionatori.

xiaomi mi4 caratteristiche

Sono supportati l’USB OTG ed è possibile utilizzare l’uscita video tramite MHL.

Lo speaker unico, posto sulla parte inferiore del device, risulta di buona qualità ma non eccessivamente potente, ottimo però il posizionamento che permetterà di evitare soffocamenti audio quando il telefono sarà appoggiato a superfici piane.

voto 8.5

Design:

xiaomi mi4 dimensioni

Hugo Barra di Xiaomi ha ammesso di ispirarsi ad Apple, considerati dall’ex dirigente di Google i migliori sul mercato attuale, e il design di questo Mi4 rispecchia vagamente le linee viste sugli ultimi iPhone. Il risultato è, a nostro avviso, ottimo, il design rimane sobrio ed elegante grazie all’assenza di tasti fisici frontali. Il lato posteriore è sgombro e vi troveremo solamente fotocamera e flash. Molto belli i bordi laterali realizzati in metallo che donano al telefono un tocco di classe e, soprattutto, ne aumentano notevolmente la solidità.

voto 8

Display:

schermo xiaomi mi4

Lo schermo è stato il punto di Xiaomi Mi4 che mi ha più stupito. Pronto a vedere uno schermo con una qualità non troppo elevata visto il prezzo da fascia media del device, sono rimasto piacevolmente contraddetto dalla qualità realizzativa di questo display IPD Full HD da 5 pollici con risoluzione da 1920 x 1080 pixel e un’ottima densità da 445 ppi. I colori risultano vividi, la luminosità eccellente e la visione angolare praticamente totale da qualsiasi angolo.

voto 9

Fotocamera:

La fotocamera non presenta un numero di megapixel esagerato,  il sensore è un Sony IMX214 da 13.0 MP che risultano più che sufficienti per realizzare scatti e video di ottima qualità. L’apertura focale risulta buona ed il software, sicuramente uno fra i migliori mai realizzati per i device Android, offrono possibilità di personalizzazione degli scatti, interessanti anche le features che permettono di utilizzare il focus multiplo, una speciale modalità per eseguire il tracking di diversi oggetti e il Burst Shot che funziona in maniera egregia. Solo buona la qualità dei video realizzati in 4K. Sicuramente una delle migliori fotocamere attualmente disponibili.

voto 9

Software:

La MIUI, in questo momento è disponibile la versione 6, è quanto di meglio si possa trovare nel mondo delle personalizzazioni Android. Il software del telefono è stato rivisto profondamente rispetto alla versione stock, oltre ad un totale restyling grafico che rende Android KitKat irriconoscibile e che ricorda più da vicino iOS, ci sono piccole perle, dettagli, animazioni e numerose applicazioni che rendono l’esperienza utente sublime per ogni felice possessore di Xiaomi Mi4. La qualità della MIUI rende l’utilizzo del telefono un piacere, tutto scorre liscio, funziona alla perfezione, è bello da vedere ed è curato anche nei più piccoli dettagli.

Ottime le app per l’utilizzo quotidiano, quella dedicata alla sicurezza e alla pulizia del device e tutte quelle dedicate alla gestione dei file multimediali.

Se vogliamo trovare due difetti a questo software possiamo individuali nel browser integrato, in continuo miglioramento ma non ancora al livello delle altre applicazioni realizzate da Xiaomi, e nella mancanza del drawer contente tutte le applicazioni che siamo abituati ad utilizzare su Android.

Non è la perfezione ma ci si avvicina.

voto 9.5

Batteria:

3080 mAh, tranquilli, qui si arriva a sera senza problemi. La batteria, unita all’ottimo software, permette di arrivare alla fine della giornata col telefono ancora pimpante e con una percentuale di batteria residua sufficiente per le ultime cazzate prima di andare a dormire. Generalmente possiamo definirla buona ma nella media, nulla che faccia urlare al miracolo ma ne rimarrete soddisfatti.

voto 8.5

Conclusioni:

Xiaomi Mi4 mi ha piacevolmente colpito, il web ne è rimasto soddisfatto e posso confermare che le impressioni delle più famose testate online sono assolutamente veritiere. La qualità realizzativa, sia sotto il profilo hardware che quello software, è davvero elevata, l’esperienza d’utilizzo e l’autonomia sono davvero ottime. Non si può rimanere che pienamente soddisfatti di un telefono, paragonabile agli attuali top di gamma, venduto ad un prezzo di circa 300 – 350 euro. Se siete alla ricerca di un nuovo smartphone di alta qualità e ad un prezzo abbordabile avete trovato il prodotto che fa al caso vostro.

Voto finale: 

voto 8.5

Videorecensione:

Riguardo al nostro autore
Vittorio Tiso
Il fondatore di OutOfBit. Perito informatico, Dottore in Economia e Commercio, lavoro nel settore finanziario presso una famosa multinazionale. Dedico il mio tempo libero a tecnologia e sport.