Stai leggendo
Motorola Moto G (2014): come ottenere i Permessi di Root | Guida

Motorola Moto G (2014): come ottenere i Permessi di Root | Guida

di Giancarlo12 novembre 2014

Se avete acquistato il nuovo Motorola Moto G (2014) e se siete dei maniaci del modding, allora siete finiti  nel posto giusto.

Motorola-Moto-G-(2014)

In questa nostra guida, vi faremo vedere come ottenere i fatidici Permessi di Root sul nuovo smartphone dell’azienda Alata. Senza perderci in chiacchiere inutili, diamo inizio alla guida.

Motorola Moto G (2014): come ottenere i Permessi di Root | Guida

Avvertenze: OutOfBit.it non si assume nessuna responsabilità di malfunzionamenti ai vostri dispositivi. Le operazioni descritte vengono eseguite quotidianamente da milioni di persone in tutto il mondo, quindi il procedimento funziona. Se fate qualcosa di sbagliato lo avrete fatto con le vostre mani.

Requisiti:

Bootloader:

Qui di seguito vi lasciamo il link per la procedura ufficiale Motorola per sbloccare il bootloader (occorre registrarsi al sito). Sbloccare il bootloader cancellerà tutti i vostri dati personali, quindi vi consiglio vivamente di effettuare un backup completo dei vostri file più importanti. Inoltre, Motorola vi informerà inoltre di tutte le possibili “controindicazioni”.

>>Motorola Moto G (2014) – Bootloader<<

Procedura:

  1. Installare i driver del Motorola Moto G sul vostro PC;
  2. Sbloccare il bootloader seguendo la procedura ufficiale di Motorola;
  3. Scaricare il pacchetto ADB e Fastboot ed estrarre il suo contenuto;
  4. Scaricre TWRP Recovery e copiatela nella cartella adb+fastboot appena estratta;
  5. Scaricare il file SuperSU e copiatelo nella memoria interna del dispositivo;
  6. Riavviare il device in Bootloader Mode (da telefono spento, tenere premuto: Power + Volume Su), poi collegatelo PC mediante cavo USB;
  7. Entrare nella cartella adb+fastboot e aprire una finestra di comando;
  8. Scrivere il seguente comando “fastboot flash recovery TWRP2801-titan-motog-2014.img” (senza virgolette) e premere invio. Partirà la procedura di installazione della Custom Recovery;
  9. Terminata la procedura, riavviare il telefono in Recovery Mode (se non vi è già dentro), premete Install e selezionate il file SuperSU copiato precedentemente nella memoria del telefono. Confermare e procedere all’installazione;
  10. Riavviare il dispositivo.

Conclusioni:

Ecco fatto. Adesso avete finalmente ottenuto i Permessi di Root. Adesso, potete “moddare” il vostro Motorola Moto G (2014) come meglio credete.

La guida è terminata. Per qualsiasi dubbio, domanda o segnalazione, potete scrivere direttamente nei box dei commenti qui in basso.

 

Riguardo al nostro autore
Giancarlo
Nato a Manfredonia, studente di scuola superiore e con una grande passione per l'informatica. Oltre all'informatica coltivo altri interessi, come la musica e lo sport. Sono sempre in cerca di nuove esperienze con tanta voglia di mettermi in gioco.