Stai leggendo
Come cambiare le impostazioni di posizione su Android

Come cambiare le impostazioni di posizione su Android

di Vittorio Tiso29 ottobre 2014

Sapere come cambiare le impostazioni di posizione su Android, può essere assai utile se avete a cuore la vostra privacy e non intendete rivelare ad altri dove vi trovate. Al giorno d’oggi, infatti, i servizi inerenti alla posizione geografica vengono già settati nel corso dell’inizializzazione del dispositivo, quando vi tocca decidere se ci servono oppure se volete farne a meno. Come è noto, Google dispone di numerosi servizi che sta a voi configurare, in qualità di utenti Android.

cambiare le impostazioni di posizione su Android

Come cambiare le impostazioni di posizione su Android

Quando ad esempio utilizzate Facebook, conoscere come rimuovere i tag GPS dalle vostre foto è di cruciale importanza. Non si tratta di un eccesso di zelo, ma perché comunicare a terze parti dove vi trovate, allegando alle foto scattate le coordinate GPS? Detto che vi sono diverse applicazioni che vi garantiscono la disattivazione della notifica della vostra posizione, è a mio giudizio opportuno agire radicalmente sulla localizzazione delle foto. Come? Mediante il tastoON/OFF”, presente nelle impostazioni della fotocamera o affidandovi ad un editor EXIF, la cui mission di fondo verte tutta sulla rimozione manuale delle informazioni dalle immagini.

Altra soluzione relativa a come cambiare le impostazioni di posizione su Android consiste nel seguire il percorso “Impostazioni” > “Posizione” e decidere di il livello di accuratezza della vostra posizione, sulla base del livello di privacy e dell’autonomia della batteria del dispositivo Android.Come cambiare le impostazioni di posizione su Android

Le alternative disponibili sono tre:

Precisione Elevata: questa modalità restituisce l’esatta posizione del dispositivo, grazie alla radio GPS che la ottiene da satellite alla rete mobile identificata nei paraggi.

Risparmio Energetico: il funzionamento di questa modalità è incentrato totalmente sul ricorso alle reti wi-fi e alle reti mobili. Pur essendo inferiore in termini di accuratezza, rispetto alla modalità Precisione Elevata, il vantaggio che ottienete è che la batteria del dispositivo non ne risentirà più di tanto in termini di autonomia.

Solo Sensori: avvalendosi solo ed esclusivamente della radio GPS, questa modalità impiega decisamente più tempo per l’acquisizione dei dati. Motivo? Né il wi-fi né tanto meno le reti mobili sono chiamate in causa. Ergo, l’autonomia dello smartphone o del tablet Android, a lungo andare, possono risentirne negativamente.

Come disattivare le impostazioni di posizione su Android in maniera definitiva? Se il vostro obiettivo è quello di renderti irrintracciabile, vi basta aprire il menù delle impostazioni, selezionare la voce “Accesso alla posizione” e togliere il flag alle voci di localizzazione mediante GPS o Reti Mobile.

Riguardo al nostro autore
Vittorio Tiso
Il fondatore di OutOfBit. Perito informatico, Dottore in Economia e Commercio, lavoro nel settore finanziario presso una famosa multinazionale. Dedico il mio tempo libero a tecnologia e sport.