Stai leggendo
Amazon Fire Phone: flop da 170 milioni

Amazon Fire Phone: flop da 170 milioni

di Vittorio Tiso28 ottobre 2014

Amazon ha lanciato il suo primo smartphone sul mercato circa 4 mesi fa, ora deve fare i conti con il flop da 170 milioni creato dall’Amazon Fire Phone.

amazon fire phone ceo


Amazon Fire Phone: il primo smartphone di Amazon è un enorme flop

Amazon Fire Phone si è rivelato un enorme flop, soprattutto a livello economico, per l’azienda americana che si trova ora costretta a coprire un buco da 170 milioni di dollari.

Fire Phone è stato lanciato circa 4 mesi fa con buoni presupposti a livello hardware ma con forti personalizzazioni a livello software, apportate da Amazon come sui prodotti Kindle, che, unite al prezzo, si sono trasformate nel problema principale del telefono e che ne hanno decretato il fallimento in fatto di vendite.

L’Amazon Fire Phone, venduto solamente negli Stati Uniti si è rivelato per essere un enorme flop e Amazon si ritrova al momento con ben 83 milioni di dollari di prodotti ad inventario e che difficilmente verranno venduti, nonostante le forti riduzioni di prezzo adottate negli ultimi mesi. All’enorme valore monetario dei prezzi rimasti ad inventario si uniscono le promesse fatti ai fornitori che portano il risultato negativo del Fire a 170 milioni di dollari.

amazon fire phone app

Il Fire Phone, il primo smartphone lanciato da Amazon, si era presentato con un hardware di qualità e con interessanti novità quali la “prospettiva dinamica” che offre differenti visioni del display in base all’angolatura dal quale viene osservato; Amazon però, adottando la linea software dei Kindle, ha introdotto una personalizzatissima versione di Android che, accettata in maniera restia sui tablet, che ha portato la massa degli utilizzatori di Android a scartare questo smartphone, utenti finali che hanno preferito puntare sui prodotti della concorrenza con versioni di Android più pulite e meno invase dalla presenza di prodotti e applicazioni di casa Amazon.

Un flop pesante a livello economico ma che certamente non creerà troppi problemi ad un colosso come Amazon – con un fatturato cresciuto del 20% ed arrivo a 20,84 miliardi di dollari nel 2014 – un produttore e rivenditore che tende ad adottare politiche a lungo termine e che, nonostante questo fallimento iniziale, siamo sicuri andrà a produrre altri dispositivi. Sarà lecito aspettarsi un Fire Phone 2 rivisto e migliora in ogni aspetto nel 2015.

Riguardo al nostro autore
Vittorio Tiso
Il fondatore di OutOfBit. Perito informatico, Dottore in Economia e Commercio, lavoro nel settore finanziario presso una famosa multinazionale. Dedico il mio tempo libero a tecnologia e sport.
  • Jay S

    Visto che non se ne fanno niente, se me lo regalano io non dico di no! Cmq hanno voluto fare un prodotto stile Apple, ossia eccessivamente brandizzato ed estremamente chiuso in un mondo dove il sistema chiuso esiste già e si chiama iOS e lo fa la Apple. Quindi se vuoi inserirti in quel settore hai Apple come competitor, e visto che Fire Phone non era neanche regalato, un americano medio (che prende il telefono con contratto) tra spendere 199$ per un iPhone 5s (all’epoca) o per un Fire Phone è andato sul sicuro prendendo un iPhone che sa già com’è (o ancora meglio l’iPhone 5c che costava 99$)! Montare Android è stato un contro poi, perché gli utenti Android non vedevano nello smartphone di Amazon un device Android, ma un ibrido di cui non sapevano che fare perché non gli dava i vantaggi che Android da rispetto ad iOS! Se venivano in Europa magari qualcosa in più vendevano perché non esistono i contratti che ci sono in America e un buon 70% prende il telefono senza contratto, quindi se la potevano giocare di più sulla guerra dei prezzi! Hanno totalmente sbagliato marketing mix!

    • Sicuramente a livello di posizionamento del prodotto hanno fatto un vero disastro, il lancio in Europa potrebbe averli salvati solo con un prezzo budget del dispositivo. Ora non resta che aspettare le mosse che utilizzeranno per liberarsi delle rimanenze 🙂

      • Jay S

        Speriamo vendano sotto costo in Europa! Se costa poco tipo 200€ lo prendo! Son troppo curioso, e per 200€ posso anche provare!

        • Onestamente con le invasive personalizzazioni di Amazon non lo prenderei neanche a 200 dollari 🙂

          • Jay S

            Ma perché sei un Adroidiano e ti aspetteresti un Android, invece devi vederlo come un OS a se stante anche se è partito da Android. Non la penseresti allo stesso modo se ti dessero lo stesso identico OS ma fosse stato interamente sviluppato da Amazon senza partire da Android. Avresti detto “ha delle cose che sembra di più iOS e altre che sembra di più Android e qualche cosa che non ha nessuno dei due”, ma non lo vedresti come un Android menomato o semplicemente fortemente personalizzato! Io lo vedo un telefono con un OS diverso da quello che conosco e sarei curioso di vederlo all’opera e per 200€ ci potrei anche pensare XD

          • Potrebbe anche essere un punto di vista corretto ma di fatto resta una versione di Android Stock privata delle applicazioni di Google, riducendo di fatto le funzionalità del sistema, e con l’aggiunta di app copia non all’altezza. Mi sembra più un sistema cinese che un nuovo e promettente OS 🙂