Stai leggendo
Auto, pneumatici e ricambi: dall’officina all’ecommerce

Auto, pneumatici e ricambi: dall’officina all’ecommerce

di Vittorio Tiso29 settembre 2014

Sono sempre più numerosi gli automobilisti e i meccanici specializzati che ricercano informazioni online, relative alla propria passione e al proprio lavoro, e che preferiscono acquistare sugli e-commerce online auto nuove ed usate, pneumatici e ricambi.

pneumatici (1)

Auto, pneumatici e ricambi: dall’officina all’ecommerce

Molte attività di commercio e vendita al dettaglio stanno transitando in rete attraverso la creazione di siti  e-commerce e business online mutando il tradizionale rapporto di fiducia col proprio personale rivenditore in un contatto telematico più vantaggioso in termini di tempo e denaro. In questo scenario di rapida mutazione dei mezzi e delle strategie di vendita, uno dei settori che si è dimostrato più renitente ad abbandonare le modalità canoniche di vendita diretta è quello del mercato dell’auto.

Nei mesi scorsi vi abbiamo già segnalato, in uno dei nostri articoli, i migliori siti italiani ed internazionali per effettuare acquisti online; dedichiamoci ora al sondaggio delle possibilità di acquisto che la rete offre per un settore poco integrato nel web, quale abbiamo specificato essere quello di pneumatici e ricambi per automobili.

ricambi auto e pneumatici
[pullquote align=right]

Dall’officina all’e-commerce il passo è breve

[/pullquote]
Il mercato dell’auto è stato finora una dei settori in cui il cliente ha preferito rivolgersi al negozio o all’autofficina di fiducia per tutte le sue necessità: la riluttanza a cercare prodotti e soluzioni online è principalmente dovuta alla forte necessità di competenze richiesta per l’acquisto di pneumatici e accessori vari. Da qualche anno ormai il filtro della consulenza del negozio è diventata aggirabile in un numero sempre maggiori di casi e ha aperto all’automobilista medio la possibilità di ricerca e acquisto individuale online colmando il tradizionale gap di competenze. Hanno contribuito a questa significativa innovazione più fattori: le riviste specializzate del settore auto, come ad esempio AlVolante; i numerosi tutorial caricati su Youtube; negli e-commerce specializzati i prodotti in vendita, siano essi ricambi, accessori, olio o pneumatici, sono corredati di recensioni con un sempre maggior numero di informazioni e consigli tecnici che hanno aumentato il tasso di competenza degli utenti; nelle suddette piattaforme di vendita infine, come per i tradizionali punti di vendita online, si riscontra il vantaggio del prezzo, spesso significativamente più basso rispetto a quelli del negozio fisico, del gommista o dell’autofficina.  Si capisce come sia dunque destinato ad aumentare il numero delle attività (anche italiane) che hanno spostato i loro punti vendita su Internet, inglobando il settore auto nel già imponente fatturato del mondo e-commerce. A trarre vantaggio dalla modernizzazione delle metodologie di vendita non solo solamente gli automobilisti, anche i rivenditori possono ridurre le loro spese ed aumentare i guadagni rifornendo e aggiornando i propri stock online: il prezzo basso proposto dal rivenditore è garantito da contatti e contratti che mettono in ballo grandi quantitativi di ordini effettuati direttamente con produttori e fornitori nazionali, strategia non ripetibile nei circoli del commercio al dettaglio.

I vantaggi più netti si riscontrano nel settore dei pneumatici dove grandi siti, quali ad esempio il sito di Tirendo, offrono concrete possibilità di risparmio per automobilisti e rivenditori grazie alla disponibilità di tutte le migliori marche del settore, ad un gran numero di modelli di gomme sempre disponibili in stock, spedizioni gratuite in 2 – 4 giorni lavorativi e soprattutto grazie a prezzi più che competitivi.

La tecnologia non ferma la sua corsa e anche per gli automobilisti, più o meno appassionati, è giunta l’ora di effettuare i propri acquisti online, il tutto comodamente da casa e col vantaggio di risparmiare denaro, fatto certo da non porre in secondo piano.

Riguardo al nostro autore
Vittorio Tiso
Il fondatore di OutOfBit. Perito informatico, Dottore in Economia e Commercio, lavoro nel settore finanziario presso una famosa multinazionale. Dedico il mio tempo libero a tecnologia e sport.