Stai leggendo
PS4, Xbox One e Wii U saranno obsolete a breve

PS4, Xbox One e Wii U saranno obsolete a breve

di Vittorio Tiso19 settembre 2014

Michael Pachter, un noto analista di Wedbush Securities, ha recentemente affermato che le console di nuova generazione diventeranno presto obsolete e che saranno sostituite da soluzioni per lo streaming quali smartphone, tablet e dispositivi come Chromecast di casa Google.

ps4-wii-u-xbox-one obsolete


PS4, Xbox One e Wii U sono destinate a diventare obsolete in breve tempo

Michael Patcheter è un famoso analista del gruppo Webdush Securities ed è stato recentemente intervistato dalla redazione di VentureBeat alla quale ha espresso i propri dubbi riguardo la durata delle console attuali. Secondo l’analista, noto per le “sparate videoludiche” PS4, Xbox One e Wii U sono destinate a diventare obsolete in breve tempo e verranno rimpiazzate da device quali smartphone e tablet e da prodotti specificatamente creati per lo streaming di contenuti, per esempio Chromecast di cui vi abbiamo già fornito la nostra recensione completa.

Patcher sostiene infatti che un cambiamento radicale nel mondo dei videogiochi arriverà a breve e consiglia a tutti il passaggio verso il gaming su PC e dispositivi mobili, e riassume il suo pensiero con la seguente affermazione:

Penso che le console siano in declino perché in passato non si poteva collegare un microprocessore allo schermo della TV senza una console. Ora se avete un Chromecast o un Roku Box potete. Per quale motivo compriamo le console? Il vostro telefono sarà abbastanza potente da gestire ogni gioco fra due generazioni. E dunque perché acquistare una console? Penso che Microsoft sia già al corrente di tutto questo.

Fine notizia. Inizio pensiero personale.

Raramente mi trovo a commentare le previsioni di un analista, visto che spesso lasciano il tempo che trovano, ma penso sinceramente che Patcher qui dimentichi l’ottimizzazione software che sta dietro al mondo delle console e che non è (purtroppo) paragonabile a quella del gaming su PC che spesso diventa un porting frettoloso delle versioni pensate, nate e realizzate per console. Sicuramente le console attuali diventeranno in breve tempo obsolete se andiamo a parlare di questioni hardware, ma ciò accade sistematicamente ad ogni generazione di console, ma grazie all’ottimizzazione software e al duro lavoro degli sviluppatori potremmo dormire sonni tranquilli nella sicurezza che potremmo goderci ancora per qualche anno Wii U, PS4 e One senza pensieri e senza problemi di obsolescenza precoce.

Via

Riguardo al nostro autore
Vittorio Tiso
Il fondatore di OutOfBit. Perito informatico, Dottore in Economia e Commercio, lavoro nel settore finanziario presso una famosa multinazionale. Dedico il mio tempo libero a tecnologia e sport.
  • wega

    Vorrei far notare a colui che ha scritto l’articolo che, le attuali Nextgen ,sono, già adesso, quasi obsolete.Inoltre se tra due anni i nostri smartphone saranno in grado di gestire qualsiasi gioco, fatto probabilissimo, non vedo il motivo per chi le software house dovrebbero concepire i giochi per le console e poi effettuare il porting per le altre piattaforme.E’un fatto che un qualsiasi Gamer pc , con componenti assemblati con criterio,con una gpu di fascia media (200/250euro) da GIÀ ADESSO, una pesante paga alle nextgen con QUALSIASI gioco uscito su entrambe le piattaforme ….porting o non porting…..Mi chiedo “Ma quali sogni tranquilli?”

    • Ciao Wega e grazie per il commento

      Sono d’accordo con te sul fatto che siano già di fatto obsolete sotto il livello hardware. Con la frase dei sonni tranquilli intendevo riferirmi al fatto che gli sviluppatori e le grandi software house preferiscono realizzare giochi per le console piuttosto che per i PC visti i maggiori incassi che riescono a realizzare. Sono sicuramente d’accordo con te che il gaming su PC è largamente superiore in qualità e prestazioni rispetto a quello per console 😉