Stai leggendo
Google Glass: uno strumento in più per i dentisti

Google Glass: uno strumento in più per i dentisti

di NicoPi29 luglio 2014

 

Glass

È ormai passato più di un anno da quando per la prima volta sentimmo parlare di Google Glass, occhiali capaci di navigare su internet, scattare foto e darci indicazioni stradali, senza l’utilizzo di altri dispositivi. Da allora numerosi sono stati i tentativi di applicazioni del nuovo device di Big G nei settori più disparati, specialmente in ambito medico, e l’ultimo in ordine cronologico riguarda proprio l’odontoiatria.

Ebbene sì, dentisti di tutto il mondo riunitevi! Grazie a Dental Glass, un’app italiana sviluppata dalla Gerhò, sarà infatti possibile per gli odontoiatri visualizzare cartelle, dati e radiografie dei propri pazienti, senza bisogno di dover cercare fra cassetti colmi di carte su carte, rendendo così il lavoro più comodo e permettendo, anche in caso di operazione, di avere sempre sotto occhio documenti importanti.

Sarà inoltre possibile non utilizzare le mani, dato che l’azienda ha implementato le funzioni vocali, regalando in questo modo ancor più libertà di movimento e comodità d’esecuzione. La stessa Gerhò ha comunque fatto sapere, attraverso il proprio sito, che venderà nei prossimi mesi una confezione, contenente sia il software sviluppato dall’azienda di Bolzano sia un normale paio di Google Glass, già prenotabile adesso.

Certamente però questo tipo di applicazioni di una tecnologia ancora così giovane non può che essere ancora embrionale e probabilmente un’app come Dental Glass non risulterà essere un clamoroso successo o qualcosa che rivoluzionerà un mondo, ma senz’altro è rappresentabile come il tangibile effetto di un inarrestabile processo di rinnovamento di innumerevoli campi.

Così come infatti capita per l’odontoiatria, può accadere e sta accadendo anche per l’intero settore della medicina, facilitando in questo modo il lavoro di parecchi ospedali e ambulatori, o ancora in altri campi, rendendo così quello che poteva sembrare un semplice e divertente dispositivo, come ne vediamo a bizzeffe ormai, un importante strumento in molti mestieri e – chissà – magari un giorno ci ritroveremo tutti noi a dover indossare un paio degli occhiali di Big G, dall’opinabile gusto estetico.

Riguardo al nostro autore
NicoPi
Amministratore e co-fondatore del sito. Tecnico informatico presso una software house e studente di Ingegneria a Padova. Appassionato di grafica, fotografia, Photoshop, AfterEffect, ecc ecc