Stai leggendo
Google Now ci aiuterà a ricordare dove abbiamo parcheggiato

Google Now ci aiuterà a ricordare dove abbiamo parcheggiato

di NicoPi12 maggio 2014

Vi è capitato di perdere molto tempo per ritrovare la vostra auto in un parcheggio?

Bene, con il nuovo aggiornamento di Google Now vi basterà un click per salvare la posizione della vostra automobile tramite una scheda che potrete tenere sempre a portata di mano.

google-now-luoghi-di-parcheggio-scheda


Quando vorrete localizzare la vostra auto, tutto quello che dovrete fare è andare su Google Now, aprire la scheda relativa e quindi visualizzarne la posizione su Google Maps in maniera abbastanza precisa.

Come funziona?

Il servizio funziona grazie ai sensori sullo smartphone che riconoscono quando scendiamo da un qualsiasi veicolo. L’applicazione funzionerà quindi anche quando scendiamo da un autobus o da una macchina che non è la nostra, mostrando un contrassegno indicante il parcheggio.

Purtroppo questa funzionalità di Google Now è attualmente disponibile solamente per utenti Android e sarà possibile averla sullo smartphone solamente dopo aver aggiornato Google Search alla versione più recente.

Le caratteristiche della funzionalità “Luoghi di parcheggio” di Google Now:

  • Precisione: Google Now permetterà ai sensori di trovare la posizione approssimativa della vostra auto parcheggiata. Questo significa che se non vi ricordate in quale strada o in quale direzione è la vostra automobile, si rivelerà uno strumento molto utile ma, se ad esempio siete andati ad una grande manifestazione e la vostra macchina è parcheggiata insieme ad altri veicoli, uno vicino all’altro, potrebbe rivelarsi un po’ più complicato.
  • Memorizzazione: Google Now tiene traccia dei luoghi in cui avete parcheggiato di recente.
  • Privacy: le vostre schede di localizzazione non sono accessibili da altri utenti.
  • Disattivazione: Se si desidera disattivare la funzionalità “Luoghi di parcheggio” è possibile farlo in due semplici passaggi: prima di tutto dovete cliccare sul menù nella scheda di localizzazione e successivamente, alla richiesta se continuare o meno a ricevere promemoria, basta rispondere no.

Cosa ne pensate di questo aggiornamento per Google Now? Vi sentireste un po’ troppo “osservati” da Google fornendo queste informazioni? Fateci sapere!

Via Search Engine Watch

Riguardo al nostro autore
NicoPi
Amministratore e co-fondatore del sito. Tecnico informatico presso una software house e studente di Ingegneria a Padova. Appassionato di grafica, fotografia, Photoshop, AfterEffect, ecc ecc