Stai leggendo
Google acquista produttore di droni: obiettivo il web ovunque

Google acquista produttore di droni: obiettivo il web ovunque

di NicoPi15 aprile 2014

Google ha confermato l’acquisto della Titan Aerospace, produttore di droni in grado di poter realizzare dispositivi utilizzabili per poter condurre una connettività a internet ovunque nel mondo. Attraverso la sinergia creata tra il motore di ricerca e la Titan Aerospace, in altri termini, Google vorrebbe fornire i servizi online agli utenti di tutto il mondo mediante il suo noto Project Loon, che ora acquisisce una caratterizzazione molto più forte.

04172_drone_google2


Il Project Loon ha come finalità quella di raggiungere le aree rurali e quelle più impervie, dove non vi sono infrastrutture di rete, e consentir loro di navigare a buone condizioni di sostenibilità economica e di accesso mediante la presenza di droni volanti o piccole mongolfiere.

In proposito Tim Drinan, portavoce di Google, ha segnalato ai media come sebbene sia ancora molto presto per predisporre piani temporali specifici, tra non molto i satelliti presenti nell’atmosfera potrebbero essere utilizzati per portare l’accesso a internet a milioni di persone e, tra l’altro, garantire la connettività alla rete in quelle aree colpite da gravi disastri.

Non solo Google…

In ogni caso, i più attenti dei nostri lettori ben sapranno che Google non è la prima web company che acquista produttori di dispositivi “volanti”. Facebook lo scorso mese ha infatti acquistato la britannica Ascenta, società aerospaziale che lavora anche nel settore dei droni, e che – similmente a questo sta facendo Google – potrebbe essere utilizzata per poter portare il web nelle aree più svantaggiate.

(via Bloomberg)

Riguardo al nostro autore
NicoPi
Amministratore e co-fondatore del sito. Tecnico informatico presso una software house e studente di Ingegneria a Padova. Appassionato di grafica, fotografia, Photoshop, AfterEffect, ecc ecc