Stai leggendo
Arrotondare lo stipendio con iPhone: le app più redditizie

Arrotondare lo stipendio con iPhone: le app più redditizie

di Vittorio Tiso17 marzo 2014

Siete studenti alla ricerca di lavoretti da fare per mantenervi gli studi o liberi professionisti che vorrebbero aumentare le entrate? Per fortuna la tecnologia viene incontro alle vostre esigenze, visto che sull’App Store ci sono dei veri e propri network lavorativi per portare a termine nell’arco di una giornata dei micro-lavori. Con questo articolo vi segnaliamo alcune di queste applicazioni iPhone per arrotondare lo stipendio.

arrotondare lo stipendio con iphone


Tap4Job: quest’applicazione appartenente alla categoria economia è la numero uno per micro-lavori ideali per arrotondare lo stipendio in Italia. Il suo funzionamento è immediato, viso che vi basta procedere al download gratuito e alla successiva installazione (richiede iOS 6.1 o successive) ed effettuare l’accesso mediante tramite un account ad hoc o mediante le credenziali Facebook. Dopodiché, è sufficiente selezionare la regione di residenza e vedere quali sono le offerte nei paraggi: l’importante è che vi facciate trovare pronti ad esaudire le richieste dell’offerta, in quanto non vi sono colloqui di lavoro. Tutto quello che dovete fare è contattare l’inserzionista di turno per spostare un mobile, tagliare l’erba del giardino, creare un sito internet o blog. Se non è possibile eseguire il compito a distanza, trovare la sede di chi vi propone il micro-lavoro è semplicissimo: Tap4Job vi mostra su mappa dove raggiungere il contatto.

AppJobber: come la precedente app, anche questa è limitata ai confini nazionali ma più che utile per arrotondare lo stipendio. Sono disponibili tanti micro-lavori da fare in maniera occasionale. L’offerta può chiederti di scattare una fotografia in una zona vicino casa tua per poi pubblicarla online oppure chiederti di controllare se in una determinata via stanno affiggendo i manifesti per una campagna promozionale. Insomma, lavoretti che puoi svolgere direttamente dal tuo iPhone o dal tuo iPad, essendo solo incarichi di monitoraggio. Nulla di più. Alcune PMI preferiscono ricorrere a questa soluzione, trattenendo i loro dipendenti in ufficio, pagando meno i passanti o chi vive in zone limitrofe. Perciò, l’app in oggetto è l’ideale per aumentare le entrate.

Clashot: un’applicazione gratuita di fotogiornalismo, sviluppata da Depositophotos e compatibile con iPhone, iPad e iPod Touch con iOS 6.0 o successive. La mission di fondo di questa piattaforma sociale indipendente consiste nel creare, modificare, pubblicare e vendere foto direttamente dall’iDevice. Una vera e propria photo bank, utilizzabile anche da smartphone e tablet Android, che permette ai fotografi amatoriali di competere solo sotto certi aspetti anche con i professionisti del settore. Come monetizzare con Clashot? Vi basta raggruppare le foto nella cartella “Reports” per poi inviarle al sito Clashot.com. Da qui, gli acquirenti come le testate giornalistiche potranno visualizzarle e acquistarle. Lo stesso discorso vale anche per i video.

BeMyEye: sulla stessa falsariga di Clashot, eccoti l’ultima tra le applicazioni iPhone per arrotondare lo stipendio. Il suo focus verte tutto attorno all’esecuzione di rilevamenti fotografici. Come si evince dal nome di quest’applicazione, in qualità di utenti fungerete da occhio per il committente. Vi verrà indicato un luogo su una mappa, dove vi verrà chiesto di fare una rilevazione fotografica, come ad esempio scattare una fotografia del prodotto X sullo scaffale di un supermercato. Ogni micro-lavoro viene retribuito in genere fino a 15 euro.

Per concludere, queste applicazioni sono di sicuro market place che favoriscono l’incontro tra domanda e offerta in ambito lavorativo. Perciò, tenetele in considerazione se volete guadagnare qualche soldino in più per togliervi qualche sfizio, per arrotondare lo stipendio o per essere più indipendenti. Come tutte le idee potenzialmente interessanti, necessitano di crescita. Perciò, se avete voglia di proporre un micro-lavoro, iniziate ad usarle in abbinamento ai tradizionali siti web.

Riguardo al nostro autore
Vittorio Tiso
Il fondatore di OutOfBit. Perito informatico, Dottore in Economia e Commercio, lavoro nel settore finanziario presso una famosa multinazionale. Dedico il mio tempo libero a tecnologia e sport.