Stai leggendo
Bump acquisito da Google, un futuro senza NFC?

Bump acquisito da Google, un futuro senza NFC?

di NicoPi17 settembre 2013

Nel sistema Android è disponibile la funzione NFC , con la quale è possibile trasferire piccoli file, come collegamenti e contatti, ma anche grandi file come foto, immagini, ecc ecc ad altri telefoni abilitati e attivi NFC . La maggior parte dei telefoni Android di ultima generazione hanno NFC , ma la tecnologia non ha ancora preso piede al di fuori del mondo Android , anzi molti utenti che ce l’hanno ne fanno davvero poco uso.

 

bump


Stranamente , Apple non ha ancora adottato NFC nei loro device. Apple infatti si sta concentrando su trasferimento dati via wireless , come il loro nuovo AirDrop , che funziona senza alcun contatto fisico tra i due smartphone . Mentre Google sta ancora sfruttando la tecnologia NFC , l’acquisizione di Bump all’interno del gruppo Google potrà sancire, in un futuro, la “morte” di NFC?

 

Sì , c’è questa possibilità. Non molti lo usano, e anche altre aziende stano sviluppando diversi modi e protocolli per condividere e trasferire i dati . Anche Motorola , un produttore di Android, ha creato DroidZap, un ulteriore metodo per condividere in modalità wireless le proprie foto con coloro che vi circondano .

 


D’altra parte, però, alcune funzionalità di NFC saranno, si spera, insostituibili . Ad esempio , Un uso molto singolare del NFC è l’abbinamento di un dispositivo Android a un altoparlante . Invece di dover fare molti passaggi come accendere Bluetooth e sperando che collega automaticamente o dover attendere la sincronizzazione dei due dispositivi, con un solo sfioro-tocco il gioco è fatto . Lo stesso vale per i trasferimenti di file , quando ad esempio inviare via email una foto prende troppi passaggi mentre con un  semplice “tap” si potranno inviare una o più foto.

 

Inoltre , parlando di sicurezza, se ci troviamo in un luogo pubblico all’aperto, la modalità di trasferire file mediante il contatto dei due device è sicuramente più sicuro di un trasferimento via etere come ad esempio il caso si AirDrop.

Si tratta di una tecnologia brillante,semplice e sicura, ma poco usata dagli utenti.

Acquisizione da parte di Google di Bump potrebbe semplicemente essere un piano di backup , per l’integrazione del NFC – free utilizzando Android Beam su smartphone. Bump, infatti, funziona urtando due smartphone insieme, il che è sufficiente per caricare i dati nell’applicazione per poi essere scaricati sul secondo dispositivo .

Ecco il link per il sito completo di Bump: clicca qui.

Riguardo al nostro autore
NicoPi
Amministratore e co-fondatore del sito. Tecnico informatico presso una software house e studente di Ingegneria a Padova. Appassionato di grafica, fotografia, Photoshop, AfterEffect, ecc ecc