Stai leggendo
Gli ex dipendenti Nokia formano Newkia, produrranno dispositivi Android

Gli ex dipendenti Nokia formano Newkia, produrranno dispositivi Android

di Vittorio Tiso8 settembre 2013

Il sogno dell’attuale generazione di appassionati di smartphone è cresciuta col mito dell’indistruttibilità dei telefoni Nokia e attualmente uno dei prodotti mancanti nel mercato, a causa di accordi con Microsoft, è proprio un device Nokia con a bordo Android.

newkia

Diciamoci la verità un Nokia con Android andrebbe davvero forte grazie a ottimi prodotti sotto il livello hardware e a fotocamere eccellenti, questo sogno potrebbe presto avverarsi.

A quanto parte, l’ex CEO di Nokia per l’aria dell’Asia e del Pacifico, Thomas Zilliacus, ha avviato una nuova società, con altri ex dipendenti Nokia, chiamata Newkia. La neo nata del mondo della tecnologia ricalcherà le basi di Nokia per l’hardware ma produrrà smartphone con a bordo il sistema operativo Android, abbandonando quindi Microsoft e Windows Phone.

Zilliacus sostiene di aver provato a raccogliere i fondi necessari per acquisire Nokia prima che fosse incorporata da Microsoft, ma certo non poteva competere col colosso di casa Windows. Gli investitori trovati da Zilliacus però credono nel progetto, nella combinazione Nokia e Android e nel suo potenziale successo, così se tutto procederà secondo i piani di Zilliacus la nuova società Newkia sarà completamente operativo entro il 2014 e i primi smartphone arriveranno prima della prossima estate.

Tecnicamente, dal momento che Microsoft ha acquistato solamente la divisione hardware di Nokia mentre non ha acquisito il portafoglio brevetti, c’è ancora la possibilità che Newkia riesca a mettere le mani sulla tecnologia di Nokia Pure View al fine di poter realizzare fotocamera di altissima qualità, bisogna vedere se tali brevetti saranno acquistati in seguito da Microsoft in altre operazioni.

IMHO una nuova startup quale Newkia non potrebbe inizialmente essere un valido concorrente nel difficile mercato Android, dominato da colossi quali Samsung, HTC ed LG, ma se i prodotti dovessero davvero ricalcare la qualità Nokia con l’aggiunta di Android potremmo vederne delle belle, in questo campo la storia di Xiaomi potrebbe essere d’esempio.

Via

Riguardo al nostro autore
Vittorio Tiso
Il fondatore di OutOfBit. Perito informatico, Dottore in Economia e Commercio, lavoro nel settore finanziario presso una famosa multinazionale. Dedico il mio tempo libero a tecnologia e sport.