Stai leggendo
Google paga Adblock Plus per non bloccare i suoi annunci

Google paga Adblock Plus per non bloccare i suoi annunci

di Vittorio Tiso8 luglio 2013

Adblock Plus, il popolare plugin per il filtraggio della pubblicità, non nasconderà più gli annunci di Google.

Adblock-Plus-Website-on-Mevvy.com_-645x362

La pubblicità è il cuore e il portafoglio dei siti internet grandi e piccoli ma molti plugin ne bloccano i banner.

Il più famoso di questi è sicuramente Adblock Plus, un prodotto gratuito con milioni di utenti, che fino ad oggi funzionava senza guardare in faccia nessuno bloccando ogni banner presente sui siti internet.

Da oggi però Google pagherà Adblock Plus per non bloccare più gli annunci della piattaforma Adsense che verrà inserita di default nella white list dei banner da non bloccare.

Quindi se siete fra coloro che usano tali plugin (maledetti n.d.r 🙂  ) che bloccano le pubblicità da oggi ritroverete qualche banner su molti siti, se volete bloccarli vi basterà rimuovere Adsense dalla white list di Adblock Plus o rivolgervi ad altre estensioni.

Noi dal nostro piccolo vi possiamo solo consigliare di non utilizzare questi blocchi visto che spesso sono l’unica (piccola) fonte di guadagno dei siti internet.

Via

 

Riguardo al nostro autore
Vittorio Tiso
Il fondatore di OutOfBit. Perito informatico, Dottore in Economia e Commercio, lavoro nel settore finanziario presso una famosa multinazionale. Dedico il mio tempo libero a tecnologia e sport.