Stai leggendo
Andrew NG e il Google Brain

Andrew NG e il Google Brain

di Vittorio Tiso9 maggio 2013

Andrew Ng è professore all’Università di Stanford ed anche uno dei tanti responsabili di un grande progetto di Google, il “Google Deep Learning project”, alias Google Brain. Questo monumentale progetto del colosso di Mountain View è stato realizzato per creare una nuova intelligenza artificiale in grado di pensare e parlare come un essere umano. Un progetto lungimirante, ma in costante sviluppo

Già nel 2012, Andrew Ng aveva dato dimostrazione al mondo intero che il proprio Google Brain era stato in grado di riconoscere dei gatti dai un video su YouTube senza che precedentemente gli fosse stato presentato il concetto di “gatto”.

Insomma un vero e proprio cervello umano ancora in continua crescita, che continua ad espandersi e ad apprendere nel corso degli anni. Il Google Brain durante il test era composto da ben 1000 computer interconnessi in grado di svolgere singolarmente differenti funzioni, proprio come la rete neurale del nostro cervello, che collegata forma tutto il nostro sapere, la nostra capacità di parlare, apprendere e molto altro.

Dopo aver collegato questi 1000 computer, al Brain sono state sottoposte circa 10 milioni di immagini e solo dopo 3 giorni è stato finalmente riconosciuto il concetto di “gatto”; proprio come fa il nostro cervello durante l’infanzia, il quale memorizza tutte le immagini visualizzate per una futura formazione.

L’obiettivo è quello di realizzare un supercomputer in grado di apprendere automaticamente senza che ci sia il bisogno di passare dati, informazioni ed istruzioni.

Andrew Ng, a capo del Google Brain, dovrà essere capace di realizzare un cervello che riesca a far coesistete l’informatica e la neuro-scienza, così come i due gruppi di lavoro coesistono per il futuro del progetto, ovvero ingegneri informatici da un lato, che sviluppano sistemi di intelligenza artificiale, e scienziati dall’altro lato, che tentano di capire a fondo il complicato sistema del nostro cervello.

Il progetto è sicuramente tra i più entusiasmanti ed anche se i tempi di realizzazione sono molto lunghi speriamo di poter presto vedere i primi frutti di questo straordinario lavoro.

 

Riguardo al nostro autore
Vittorio Tiso
Il fondatore di OutOfBit. Perito informatico, Dottore in Economia e Commercio, lavoro nel settore finanziario presso una famosa multinazionale. Dedico il mio tempo libero a tecnologia e sport.